Passo dello Stelvio

Da € 30,00/persona

  • Partenze:

    • Tirolo ore 9:00
      • Buswndeplatz, via Principale 21
      • MInigolf, via Principale 62
      • Hotel Gartner, via Principale 66
      • via Zenoberg 75

    • Merano ore 9:10
      • Palma Bar, via S. Georg 8
      • Olimpia Bar, via Cavour 2
      • Piazzale Terme, via Piave 4
      • Camping Merano, via Piave 44
      • Koflerplatz, via Roma 166

Condividi con gli amici

Itinerario

Il paesaggio della Val Venosta è particolarmente suggestivo. Il vento costante ma gradevole muove gli alberi mentre verdi colline e montagne costeggiano la strada che sale ai passi Resia e Stelvio.

La nostra gita di un giorno sullo Stelvio inizia proprio attraversando la Val Venosta. Giunti a Spondigna (899 m), il viaggio prosegue per la valle di Trafoi fino al Passo dello Stelvio. La strada del passo, costruita nel 1825 e con i suoi 48 tornanti e 2.768 m di altitudine, è la strada più alta d' Italia e il secondo passo alpino d'Europa per altezza. La strada presenta una pendenza che va dal 7% al 15% e porta direttamente a Bormio e in Svizzera.

Il Parco Nazionale dello Stelvio e la strada del passo si trovano interamente in Alto Adige/Südtirol e appartengono geograficamente al massiccio dell'Ortles. Il Parco Nazionale, fondato nel 1935, confina a sud con la Lombardia e a nord con la regione svizzera dell'Engadina. Qui, nel mezzo del Parco Nazionale dello Stelvio, si trova anche la zona sciistica estiva più grande d'Europa. A quest'altitudine, con vista sull'Ortles e i suoi ghiacciai, il pranzo avrà un gusto molto speciale.

La gita di un giorno sullo Stelvio prosegue quindi in direzione Müstair (1.247 m), il cui simbolo è il monastero di San Giovanni, entrato nell'elenco dei beni culturali mondiali dell'UNESCO nel 1983. Dopo Müstair, torniamo in Alto Adige/Südtirol lungo il confine tra Svizzera e Italia per raggiungere Glorenza, la più piccola e interessante cittadina medievale del Sudtirolo.

Nel Medioevo, Glorenza era un centro di affari di confine, al quale alla fine del XIII secolo fu concesso il diritto di mercato. All'inizio del secolo successivo essa è documentata per la prima volta come "città di Glorenza". Quando fu rasa al suolo dalle fiamme nel XVI secolo, l'imperatore della casa degli Asburgo, Massimiliano, dispose personalmente la sua ricostruzione. Nella graziosa cittadina, famosa per essere la più piccola dell'arco alpino, si entra solamente attraverso tre imponenti porte.

Dopo una pausa-caffè, prendiamo la strada del ritorno ripercorrendo la Val Venosta e concludiamo la nostra gita di un giorno al Passo dello Stelvio rientrando a Merano/Tirolo.


Servizi

  • Soste a:
    • Spondiga
    • Passo Stelvio
    • Müstair
    • Glorenza

  • Prezzo dimezzato per bambini fino a 14 anni

Prezzi

  • 30,00 € / persona
  • 15,00 € / Bambini < 15 anni

Compra i biglietti


ATTENZIONE! Purtroppo non sono presenti abbastanza posti liberi per questo viaggio, la invitiamo a scegliere un'altra data!
Ordina
Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Se vuoi saperne di piĆ¹ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Continuando ad utilizzare il sito acconsenti all'uso dei cookie. Chiudi